L’ABBRACCIO ROMEO E GIULIETTA

Year:
2017

Media:
Biodynamic cement

Size:
120 x 250 x 70 cm

Vincenzo Del Signore, nato a Pontecorvo il 24/09/1980 ha frequentato la facolta di Architettura, la Sapienza a Roma.
Architectural Designer, Art Designer lavora nel campo del Design Architettonico, Scultura, installazioni luminose, Arte presepiale .
La formazione lavorativa avviene lavorando sul campo dividendosi tra studi di progettazione e botteghe di artisti di vario genere, ampliando cosi il panoramico artistico,architettonico e culturale
Vive e lavora tra Roma, Cassino e Fondi, dividendosi tra lo studio di progettazione, il laboratorio di scultura e l’atelier.
Lavora con lo spirito della ricerca continua, formale e materica, proponendo una sua personale rilettura del design e della scultura dove l’uno insegue l’altro, sostenendo che la creatività è coraggio, bisogna avere il coraggio di non essere capiti, sapendo che non esiste ne un ambiente ne una forma perfetta per tutti, ma esiste un emozione.

Opera : “L’abbraccio” Romeo e Giulietta
L’opera racconta il momento in cui l’uomo e la donna si incontrano.
Daun lato il momento fisico, visto in modo effimero e privo di materia, dall’altro il momento sentimentale, dove il corpo si perde, la materia si deforma dando vita alle emozioni.
L’opera ha un continuo rapporto con la luce, la quale comunica con l’opera cambiando continuaente la percezione della stessa, interferendo con le emozioni del visitatore.
L’opera è illuminata con luce interna e da vedere in tutto tondo, è di colore bianco ad indicare la purezza, quella purezza che dovrebbe avere l’amore (di qualsiasi tipo).
Il materiale è cemento biodinamico, materia capace di depurare l’aria in quanto ha proprietà biodinamiche capaci di distruggere lo smog .
È composta di due soggetti installati su una base nella quale è contenuta una luce che simula il battito cardiaco.