Tahmineh Monzavi was born in Tehran, Iran in 1988. Monzavi started her career as a photographer in her teenage hood. She concentrated on social dilemmas in her documentary photography series. Women issues were her main consideration. She has directed a feature length documentary film about a Shelter for addicted women in Tehran in 2010-2012. Today she is working on historical architecture in Iran and Afghanistan with the approach of war influence on culture and people. Monzavi’s work has been exhibited extensively nationally and internationally, including Los Angeles County Museum of Art (LACMA), Literature Museum of Georgia, Maxxi museum of Roma, Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris(National Museum of Modern Art in Paris). She lives and works in Tehran, Iran.

Tahmineh Monzavi – Oxys in black & white – 2016
Tahmineh Monzavi è nato a Teheran, in Iran nel 1988. Monzavi ha iniziato la sua carriera come fotografo nel suo cappuccio da adolescente. Si è concentrata sui dilemmi sociali nella sua serie di documentari. Le questioni femminili erano la sua considerazione principale. Ha diretto un lungometraggio documentario su un rifugio per donne tossicodipendenti a Teheran nel 2010-2012. Oggi lavora sull’architettura storica in Iran e in Afghanistan con l’approccio dell’influenza della guerra sulla cultura e le persone. Il lavoro di Monzavi è stato esposto a livello nazionale e internazionale, tra cui il LACMA, il Museo della letteratura della Georgia, il museo Maxxi di Roma, il museo d’arte moderna della città di Parigi. . Vive e lavora a Teheran, in Iran.

Oxys in black & white
The video is inspired by my imaginary and I’ve just come out from prison at that time when I was in solitary I wish I was pregnant to be not alone at there. Also it is inspired by a friend’s dream who was pregnant and was not acknowledged about it. She dreamed of being pregnant and giving birth to an unknown creature instead of a human. Eventually sadly she lost the baby and decided to act in this video. This video is improvised.
So the video is portraying the journey of getting pregnant, the pregnancy period and giving birth/loosing the creature.
The ending is unknown and it is left to the imagination and interpretation of the audiences.
I am an Iranian photographer and video artist living in Iran. The music is by Aftab, an Iranian female musician living and working in the Netherlands . Both of us are very active and acclaimed in their own field and they have done several collaborations together, focusing on the subject of Women and feminism.

Oxys in black & white
Il video è ispirato dal mio immaginario e sono appena uscito di prigione quando ero in isolamento. Vorrei essere incinta di non essere solo lì. inoltre è ispirato dal sogno di un amico che era incinta e non è stato riconosciuto a riguardo. Sognava di essere incinta e dare alla luce una creatura sconosciuta invece di un essere umano. Alla fine, purtroppo, ha perso il bambino e ha deciso di recitare in questo video. Questo video è improvvisato.
Quindi il video sta raffigurando il viaggio per rimanere incinta, il periodo di gravidanza e dare alla luce / perdere la creatura.
Il finale è sconosciuto ed è lasciato all’immaginazione e all’interpretazione del pubblico.
Sono un fotografo iraniano e un video artista che vive in Iran. La musica è di Aftab, una musicista iraniana che vive e lavora nei Paesi Bassi. Entrambi siamo molto attivi e acclamati nel loro campo e hanno fatto diverse collaborazioni insieme, concentrandosi sul tema delle donne e del femminismo.

The music is inspired by the story and using two pieces of poetry in Persian by Tahmineh and Aftab.
In the music Aftab is using natural elements such heartbeats, breathing, whispering and basically the sounds that are audible naturally during this journey that any woman can experience.

La musica è ispirata alla storia e utilizza due pezzi di poesia in persiano di Tahmineh e Aftab. Nella musica Aftab utilizza elementi naturali come battiti del cuore, respirazione, sussurri e fondamentalmente i suoni udibili naturalmente durante questo viaggio che ogni donna può provare.